Pugno-Giorcelli&Devasini @Castello di Casale Monferrato

tinopungo.jpg

Presso la Manica Lunga del Castello di Casale Monferrato è in corso la mostra “In Ciabòt e ‘na socla – Storia e tradizioni nelle opere di due pittori pontesturesi”, inserita nel progetto “Arte in Pratica in Monferrato”, con l’esposizione dei dipinti di Ernesto Giorcelli e Renato Pugno. Due artisti legati da un fil rouge artistico, ma anche da una lunga amicizia, che interpretano entrambi in uno stile naif in chiave personale e riconoscibile opere legate anche dalle accurate e metodiche ricerche storiche che sono l’ispirazione e la chiave di tutti i loro lavori.
Renato Pugno ci riporta con dovizia di particolari ad una società contadina, ma non così lontana nel tempo, e si dedica in particolare ad illustrare angoli e mestieri di Pontestura tramite i ricordi dell’infanzia o le ricerche storiche nell’archivio storico del paese.
Ernesto -Tino- Giorcelli invece ci trasporta dentro complesse e minuziose scene epiche e di battaglia, in particolare di epoca napoleonica e dell’Ottocento. Il suo stile inconfondibile, che a tratti può apparire ingarbugliato, racchiude perfettamente la concitazione di certi contesti, studiati nei minimi dettagli, trasmettendo una forza statica e coinvolgente allo stesso tempo.
La mostra è visitabile fino a Domenica 3 marzo il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Seguirà, dall’8 marzo, la collettiva “Donna in Arte” del Circolo Ravasenga.

DSCN4360.jpg

All’interno dell’Enoteca del Castello di Casale sono invece in esposizione alcune opere e installazioni di Iris Devasini, una conversazione artistica sul tema dell’acqua dal titolo “Dialoghi Liquidi”, che è stata inaugurata Sabato 16 febbraio con una performance poetica dell’artista, accompagnata dalle suggestioni sonore create da Valeria Cavalli con un bastone della pioggia. Le opere son visibili presso l’Enoteca fino al 30 aprile 2019.

DSCN4372.jpg